La Scuola di Formazione Teologico Pastorale è, appunto, anche una “scuola”.

Ha un corpo docenti e segreterie in tutte e quattro le sedi (Barga, Pietrasanta, Pisa, Pontedera). Ci sono locali che ospitano gli iscritti, organizzati anche durante l’intervallo dove, in alcuni casi, gestiscono un punto di ristoro.

Non può mancare un piano di studi, strutturato distribuendo le lezioni, diviso per ambiti quali Sacra Scrittura, Liturgia, Ecclesiologia e Morale/Antropologia, nell’arco di tre anni.

Non è una scuola che prevede interrogazioni ed esami, perché punta sulle motivazioni degli iscritti che potranno nel primo anno conoscere un approccio propedeutico agli ambiti sopra riportati.

Ad esso seguono altri due anni entrambi a loro volta articolati in due segmenti.

Il primo segmento, poco più della metà delle lezioni, propone approfondimenti che afferiscono agli ambiti sopra riportati.

Il secondo segmento, poco meno della metà delle lezioni, raccoglie le diverse proposte dei Percorsi Pastorali: ad essi è dedicata una cartella specifica.